zweig

Novella degli scacchi di Stefan Zweig

Novella degli scacchi Di Stefan Zweig

Editore: Newton Compton (Live Deluxe)

Numero di pagine: 126 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8854169722 | Isbn-13: 9788854169722

Data di pubblicazione: 2014-07-xx | Edizione 1

Curatore: Silvia Montis

 

Appassionante

Un racconto breve ben congegnato, affascinante e insolito sul gioco degli scacchi usato per parlare di altro.  Non ho molto da dire in merito se non che si tratta di una lettura veloce ma intensa, scritta in modo tale da tenere con il fiato sospeso e da mettere in evidenza quante risorse si possano trovare nella mente umana,  ma anche quanto sia facile mandarla in corto circuito.
Pare che questa sia l’ultima opera scritta da Zweig prima del suicidio… e la domanda che mi pongo è: possiamo trovare qui le avvisaglie della prossima mossa dell’autore?

from Blogger http://ift.tt/1GE5DXM

via IFTTT

Paura di Stefan Zweig

Copertina di Paura

Sono perplessa (3,7 stelle)

Ormai è mia abitudine avvicinarmi ai libri ignara di molti aspetti che li circondano, l’epoca in cui sono stati scritti ad esempio, o le notizie biografiche sul loro autore. Di questo breve romanzo lessi la trama e alcune recensioni positive e decisi che dovevo leggerlo.
Appena vedo quando è stato scritto mi dico “oh, è così vecchio…ed io pensavo che Zweigg fosse un autore contemporaneo…” . Inizio a leggere e mi dico “ ah, però sembra ambientato ai giorni nostri…no..in effetti la terminologia a momenti è un po’ arcaica”.
La storia mi prende subito, l’autore ha la capacità di creare quella sospensione che ti tiene incollata alle pagine per vedere cosa accade. Poi le cose accadono soprattutto nella mente di Irene, la protagonista, (i riferimenti al contesto in cui la storia si dipana son pochi e irrilevanti) la quale nel giro di pochi giorni cresce interiormente mettendo in discussione tutta la sua vita e le sue priorità.
Continuo ad essere perplessa, forse perchè mi aspettavo un libro di maggiore levatura, e questo, pur fornendo spunti di riflessione profondi ed essendo scritto in una forma piacevole, rimane un breve romanzo tutto sommato leggero. Sì, forse mi ero creata grosse aspettative senza motivo, la mia perplessità è dovuta a questo. Nel complesso esprimo un buon giudizio, basato soprattutto sulla trama coinvolgente.