ialuna

La donna di Mirò di Bruno Ialuna

Copertina di La donna di Mirò

“Donna avvolta in volo d’uccello” di Mirò 

Lo confesso, ho letto questo libro nella speranza che fosse brutto e che potessi criticare l’autore con i quale ho avuto un diverbio abbastanza acceso, ma non lo farò. 
Di fatto questo giallo è carino, nulla di trascendentale ma nulla che si possa stroncare solo per vendetta personale. Lo scrittore, che è l’attuale assessore alla cultura di Montecatini Terme, ha scritto questo libro nel 2001 ed ha preso in prestito non solo personaggi reali ai quali ha cambiato lievemente il nome, ma anche luoghi di ritrovo, bar, librerie esistenti, nonché il dipinto di Mirò, vero protagonista del racconto. E’ stato divertente ritrovare la mia città in questa storia, con le sue peculiarità positive e negative, con i luoghi da me frequentati abitualmente, con le diatribe politiche che conosco benissimo, con le dinamiche socio culturali proprie di Montecatini e di nessun altro posto. Dal libro traspare l’amore che l’autore ha per la sua città e per il quadro protagonista (Donna avvolta in volo d’uccello), quadro che oggi è ospite del museo di arte contemporanea di Montecatini Terme ma che solo due anni fa era nella sala consiliare del municipio, e posso fregiarmi dell’onore di essermi sposata proprio accanto a quest’ enorme e discussa tela.
Nel libro, in cui personaggi e fatti reali si fondono con personaggi e fatti frutto della fantasia, si prende a pretesto l’intreccio giallo inventato per raccontare la storia vera del dipinto e di come sia venuto a parare proprio a Montecatini, di come sia stato snobbato dai montecatinesi e fortemente difeso ed amato invece dall’assessore-scrittore, viene raccontata la sua genesi ed il suo significato, e questo lo fa guardare con occhi diversi e più rispettosi.
La scrittura è ironica e briosa, l’intreccio giallo abbastanza credibile ed il libro si legge piacevolmente, l’unica perplessità a cui non sono in grado di dare una risposta, perchè troppo coinvolta con il luogo di ambientazione, è se questo romanzo possa essere apprezzato solo ed esclusivamente per il suo valore letterario anche da chi montecatinese non lo è. 
Per saperne di più sul dipinto “Donna Avvolta in volo d’uccello” leggi questo post.
Il mio matrimonio accanto a “Donna avvolta in volo d’uccello” di Mirò a Montecatini Terme