La testa perduta di Damasceno Monteiro di G.Tabucchi

Copertina di La testa perduta di Damasceno Monteiro

Sono obiettiva?

Forse non sono obiettiva quando si parla di Tabucchi ma questo libro mi è piaciuto…diciamo un 3 stelle virgola 8 va…
In parte ricorda Sostiene Pereira ma non lo eguaglia per perfezione di storia e di forma, a parer mio. Le cose in comune con l’altra storia scritta anni prima sono: l’ambientazione in Portogallo ( e qui mi colpisce al cuore perchè è una terra che amo), i soprusi e le torture ad opera del potere su poveri cristi, l’importanza e la verità del giornalismo.
La figura del giornalista Firmino non è nemmeno l’ombra del Dottor Pereira, la figura dell’avvocato donchisciottesco ma consapevole è particolare ma non mi ha coinvolta più di tanto nelle sue elucubrazioni. Tuttavia il libro fila e scorre bene e anche se con il precedente suo fratello sfigura rimane comunque una lettura di tutto rispetto.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...